Edmond. La festa al chiaro di luna

[Astrid Desbordes, illustrazioni di Marc Boutavant , Gallucci, 2014. Età di lettura: dai 4 anni]

Edmond. La festa al chiaro di luna

In un grande castagno-condominio abitano Edmond, Giorgio Gufo ed Edoardo.

Edmond è uno scoiattolino tutto arancione che vive in una bella casetta ordinata. Essendo molto timido e riservato non esce quasi mai e passa le sue giornate cucinando marmellata di nocciole e cucendo pon pon con cui si è confezionato anche un delizioso cappello che ricorda un campanile.

Edmond. La festa al chiaro di luna

Giorgio Gufo, che abita al piano di sopra, è invece un tipo un po’ strambo, che adora vestirsi in maschera usando foglie, piume e muschio per nascondere agli altri la sua vera identità. Un giorno è un rinoceronte, un altro giorno un capodoglio, un altro ancora un riccio e così via!

Edmond. La festa al chiaro di luna

Al piano terra vive infine Edoardo, orso mondano che dà strepitose feste all’inizio di ogni stagione.
Di lì a qualche giorno ci sarà per l’appunto una festa. La voce passa di bocca in bocca e nessuno sembra volersela perdere: questa volta ci sarà addirittura una torta di niente!

edmond

Anche Giorgio Gufo vi parteciperà! Edmond invece no. Lui vorrebbe tanto, ma non si sente adatto, non sa se è capace di ballare, si sente impacciato e un po’ ridicolo.
Allora la sera della festa, mentre il piano di sotto si riempie di animali e delle loro risate, Edmond si mette a fare un po’ di marmellata e poi, triste, se ne va a nanna.

edmond

Ben presto però sente bussare alla porta: ha lasciato la finestra aperta e il profumino della marmellata è giunto fino a Giorgio Gufo che adesso ne vorrebbe tanto assaggiare un pochina.
Giorgio convince Edmond a fare un salto alla festa, giusto per curiosare un po’. Naturalmente lo scoiattolo si presenta con una pentola colma della sua favolosa marmellata e viene accolto da Edoardo e dagli altri animali con grande gioia.
La serata trascorre allegramente: si balla, si mangia torta di niente, si scherza e si ride.
Quando ritorna a casa Edmond si sente bene, è felice. Quasi quasi la prossima volta potrebbe organizzare lui una festa… magari persino a casa sua.

edmond

Albo delicato dai disegni graziosi, lo consiglio ai bambini timidi che a volte hanno paura di mettersi in gioco o che non sanno dare il giusto peso alle proprie qualità e capacità. Vale sempre la pena di dare un po’ di noi agli altri. Chissà, proprio come per Edmond, forse l’unico rischio che stiamo correndo è quello di trovare nuovi amici.

Questo post è stato pubblicato anche nel blog  www.ricominciodaquattro.com con il quale collaboro. Lo trovate cliccando su questo link.

Buona lettura!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...