La festa del papà – Chi vuole un abbraccio?

[di Przemyslaw Wechterowicz, illustrazioni di Emilia Dziubak, Sinnos, 2014. Età di lettura: dai 4 anni]

copertina

Qual è il modo per rendere questa festa del papà perfetta?

Ma naturale, con un abbraccio!

La pensa così anche Papà Orso che assieme a Orsetto va a passeggio…per regalare abbracci! Lungo la strada i due orsi parlano, “discutono se è più bello essere il papà di un figlio così coraggioso e sveglio, come Orsetto, o figlio di un padre così saggio e forte, come Papà Orso”.

1

Immersi nei loro discorsi arrivano dal signor Castoro. Il castoro è immerso nel suo lavoro, indaffaratissimo direi, e non capisce bene a che cosa serva quell’abbraccio che i due orsi insistono tanto per donargli, ma, pur di tornare alle sue faccende, si fa burberamente abbracciare e li saluta.

2

“PAPA’, SECONDO TE IL SIGNOR CASTORO È STATO FELICE DELL’ABBRACCIO?”

chiede Orsetto

“MA CERTO! NON TI DEVI PREOCCUPARE.

GLI ABBRACCI FUNZIONANO SEMPRE!

risponde il papà con la faccia di chi la sa lunga sugli abbracci. E non si sbaglia. Infatti Wechterowicz ci rivela in gran segreto che la sera, andando a dormire, il signor Castoro ripensa a quei vicini tanto strambi, ma tanto simpatici. E sorride.

La catena di abbracci continua: Orsetto e Papà Orso abbracciano la signorina Donnola, due conigli, il signor Lupo (che nella migliore delle tradizioni sta facendo la posta a “una bambina con un Cappuccetto rosso”).

3

Poi abbracciano il commendator Alce “perché così la sua vita sarà veramente lunga e bella”. Il vecchio alce, che ha un vecchio cuore tenero, chiede un bell’abbraccio fatto a regola d’arte e li saluta colmo di contentezza.

5

Lungo il cammino incontrano madama Anaconda, in visita da suo cugino la biscia, che li abbraccia lasciandoli…senza fiato!!

In un prato di fiori colorati Papà Orso e Orsetto abbracciano Mister Bruco e, cammina cammina, vedono un cacciatore.

“PAPA’, POSSIAMO ABBRACCIARE ANCHE LUI?”

“FIGLIO, DOBBIAMO ABBRACCIARLO!”

Gli “conservano” gentilmente il fucile e via con gli abbracci!

6

È ormai il tramonto e i due rincasano, non senza soffermarsi qua e là per abbracciare qualche altro nuovo amico lungo la strada.

8 7

I loro abbracci hanno lasciato nel cuore di tutti gli animali del bosco una bella sensazione: tutti sono felici, si sentono amati, meno soli, più allegri.

Non hanno dimenticato nessuno, o così pare. Ah sì, manca qualcuno da abbracciare!

E così “I DUE ORSI SORRIDONO E POI SI ABBRACCIANO NEL MODO PIU’ FORTE, PIU’ AFFETTUOSO E PIU’ COME SI DEVE CHE CONOSCONO”

9-1

La storia di Przemyslaw Wechterowicz trasforma la lettura in un momento di condivisione di parole e coccole. Ogni occasione è buona per un bell’abbraccio, dato col cuore, non solo oggi ma sempre!

Le illustrazioni di Emilia Dziubak sono simpatiche e accattivanti e ci accompagnano in una lunga carrellata di abbracci nel bel mezzo di un bosco colmo di fiori e frutti.

Questo albo ha un’ultima grande qualità, che spesso diamo per scontata. È scritto in un carattere chiaro, leggibile, con una sintassi semplice, delle buone spaziature e una struttura grafica e di impaginazione studiata ad arte per essere di facile comprensione anche per bambini DSA (disgrafici, dislessici e discalculici) e BES (cioè con bisogni educativi speciali).

Per maggiori informazioni vi rimando al sito della casa editrice Sinnos, da sempre sensibile a questi temi: http://www.sinnos.org/leggimi/.

Buona lettura e buona festa del papà!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...